GIALLO DI CARONIA: DUE IMPRONTE SUL TRALICCIO.

Due impronte in due distinte parti del traliccio sono state rinvenute oggi nel corso degli esami svolti dagli inquirenti per accertare se sulla struttura ci fossero tracce appartenenti a Viviana Parisi, la donna ritrovata morta l’8 agosto insieme al figlio Gioele Mondello nelle campagne di Caronia, quest’ultimo rinvenuto cadavere il 19.

“Ovviamente -ha detto Pietro Venuti legale di Daniele Mondello marito della donna- serviranno altri rilievi per accertare che le impronte ritrovate siano effettivamente di Viviana Parisi. In particolare potrebbe trattarsi di sudore o impronte vere e proprie.

Il ritrovamento delle scorse ore è stato reso possibile grazie all’utilizzo di una particolare tecnica denominata chiamata fumicazione che ha consentito ai tecnici di rinvenire due tracce sul traliccio, poco distante il quale la donna era stata ritrovata morta durante le ricerche.

LEGGI ANCHE  LA MORTE DI VIVIANA E GIOELE: AL VAGLIO ANCHE LE IMMAGINI DEI SATELLITI

Le due impronte non erano state viste dal luminol in genere più utile per la ricerca di sostanze ematiche. Per eseguire gli esami, gli investigatori hanno coperto la struttura e l’hanno resa off limits a giornalisti e ad altre persone presenti.

Quest’ulteriore tassello si aggiunge ai numerosi indizi raccolti dagli investigatori e si spera che possano portare alla verità sulla tragica morte di Viviana Parisi e del figlio Gioele, le cui condizioni del corpo al momento non riescono a dire le esatte cause della morte.

 

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI