PARTE LA SERIE A: JUVENTUS SQUADRA DA BATTERE?

[cmsmasters_row][cmsmasters_column data_width=”1/1″][cmsmasters_text]

Bianconeri davanti a tutti ma occhio all’Inter ed all’interessante Milan. Il capo servizio della Gazzetta dello Sport Angelo Di Rosa da i voti alle squadre di calcio di serie A che oggi riapre gli stadi in attesa a breve di farlo con il pubblico.

Dopo gli anticipi di coppe di questi giorni e soprattutto dopo un calcio mercato che stenta a decollare per mancanza di veri soldi oggi ricomincia il campionato di calcio di serie A.

In queste prime  settimane, in attesa di nuovi decreti,  si parte  ancora senza tifosi negli stadi a causa delle disposizioni anti covid19.  Con  Angelo Di Rosa,  messinese, capo servizio della Gazzetta dello Sport esaminiamo il campionato che sta per partire.

  • Il precedente torneo da poco concluso ci ha detto che il divario fra la Juventus e l’Inter  è diminuito, ma è sempre la Juve  la squadra da battere?

“La Juventus secondo me resta ancora davanti a tutte e può vincere il suo decimo scudetto consecutivo. Ma occhio all’Inter: dopo essere arrivata ad un solo punto dai bianconeri e dopo le turbolenze del finale di stagione, Conte brucia nella motivazione di buttare giù dal trono la sua ex squadra”

LEGGI ANCHE  ACCOLTO COME UN RE, SE NE E’ ANDATO IN SOLITUDINE

  •  Fino a questo momento chi ha fatto il mercato migliore?

“La Juventus ha messo nel suo scacchiere due pedine di altissima qualità: Kulusevski e Arthur. Ma anche il Milan col colpo Tonali si è rimesso al centro del villaggio”

  • Quale potrebbe essere la squadra rivelazione?

“Il Parma: Liverani ha idee molto chiare e tanto coraggio. Potrebbe essere una mina vagante”

  • Quale sarà il giocatore che più si metterà in mostra?

“Io dico Osimhen: il Napoli da lui si aspetta gol. Tanti… può farli e far sognare i tifosi partenopei”

  •  Il calcio senza pubblico negli stadi non è più la stessa cosa?

“Speriamo presto di recuperare questo importantissimo pezzo di normalità, assieme a tutti gli altri. Il calcio senza pubblico non può andare avanti per molto e le società, specie le piccole, avranno enormi difficoltà gestionali e di ricavi pubblicitari”

  • Perchè si scelgono soprattutto calciatori avanti in età tipo Vidal e Dzeko?
LEGGI ANCHE  SPORT MEDIASET, LA NUOVA STAGIONE

“Lo slogan è Usato sicuro: sia Conte che Pirlo hanno bisogno di certezze da aggiungere nella loro battaglia. E gente come loro hanno tutto per fare la differenza e subito”

  • Crotone in A, Reggina in B Palermo e Catania in C che campionato faranno?

“Il Crotone ha messo a segno due colpi con Vulic e Magallan, ma in difesa mi sembra ancora leggerino. Dovrà lottare e non mollare mai per salvarsi. La Reggina ha preso tanti giocatori maturi e punta sull’esperienza. Ma bisognerà vedere che motivazioni hanno ancora giocatori del calibro di Menez che hanno vissuto palcoscenici importanti. Il Palermo ha preso un ottimo allenatore, Boscaglia, ma è ancora incompleto a centrocampo e, a mio avviso, se non prende una punta da doppia cifra potrebbe faticare. Attendo con curiosità il nuovo Catania. Gli uomini della Sigi hanno fatto un miracolo rilevando e salvando il club. Si stanno muovendo sul mercato con oculatezza puntando su giocatori di categoria ed affidabili. Forse ha bisogno di u ‘altra punta prolifica insieme a Sarao. Raffaele darà un gioco ed un’anima ai rossazzurri”

Foto di Gabriele Maricchiolo da Archivio Calcio

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI