GIOELE: COMPATIBILI CON UN BAMBINO DI 3/4 ANNI I RESTI RINVENUTI A CARONIA

[cmsmasters_row][cmsmasters_column data_width=”1/1″][cmsmasters_text]

Potrebbero essere quelli di Gioele, i resti del corpo ritrovati questa mattina nelle campagne di Caronia, da un ex Carabiniere di Capo d’Orlando. Dal primo esame si tratterebbe, infatti, i resti sono compatibili con un bambino tra i 3 e i 4 anni: a confermarlo è stato il pm Angelo Cavallo.

Un probabile tragico epilogo per il giallo di Caronia, iniziato lo scorso 3 agosto, quando la dj Viviana Parisi si allontana da casa con il suo bambino di 4 anni, Gioele Mondello, per non farne più ritorno.

I resti ritrovati oggi, a circa 200 metri dall’autostrada Messina-Palermo, appartengono al piccolo? A rispondere con certezza sarà il test del DNA che verrà effettuato nei prossimi giorni. Intanto il pm di Patti, Angelo Cavallo, chiarisce i primi indizi.

LEGGI ANCHE  NOI CHIEDIAMO ANCORA GIUSTIZIA

«Abbiamo trovato dei resti umani che sono compatibili con quelli di un bambino dell’età di Gioele» ha detto il Procuratore al termine del sopralluogo dove è stato effettuato il ritrovamento.

Secondo le prime ricostruzioni, il corpo sarebbe stato straziato dagli animali selvatici che avrebbero trascinato i resti all’interno di una fitta radura a circa 700 metri di distanza dal traliccio ai piedi del quale è stato scoperto il cadavere della donna.

Sul luogo del ritrovamento, durante il pomeriggio, sono stati prelevati tutti gli indizi necessari alle indagini che proseguiranno per far finalmente luce sulla vicenda.

«Ci siamo fatti delle ipotesi – ha spiegato Cavallo – su quanto sia successo, se ne sono rafforzate alcune ne abbiamo scartate delle altre. Perdono quota piste riconducibili ad ambiti familiari. Ma lasciateci lavorare e fare tutti i ragionamenti del caso. Molte ipotesi restano ancora in piedi dobbiamo lavorare e riflettere. L’autopsia verrà effettuata a breve».

LEGGI ANCHE  GIALLO DI CARONIA: DUE IMPRONTE SUL TRALICCIO.

Altri indizi importanti potranno venire dal telefono di Viviana Parisi, sul quale gli inquirenti stanno prestando la loro attenzione, per capire se nei suoi ultimi giorni di vita e prima ci possano essere elementi utili alle indagini.

Sono molte le domande che sorgono di fronte a questo straziante evento: come è morto il piccolo Gioele? Come è arrivato in quel luogo?

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI