LA MOVIDA RIPARTE PIANO la nostra gallery

LA MOVIDA RIPARTE PIANO la nostra gallery

 

Nel primo venerdì post lockdown la gente è tornata ad uscire, più presenze nei cocktail bar e perlopiù giovani. Più lenta la ripresa nei ristoranti dove probabilmente si andrà meglio stasera con  il primo sabato  della  fase due.

Era prevedibile. Il primo venerdì post lockdown che ha aperto il fine settimana non poteva fornire numeri importanti da movida, ma solo piccoli incoraggianti però segnali di ripresa, una ripartenza lenta e una rinnovata speranza per stasera, dove ci si augura che il richiamo del sabato sera possa fornire  numeri migliori.

COM’E’ ANDATA NEI RISTORANTI

Non ancora bene, si fa ancora fatica, ma la gente sta tornando a frequentare il proprio ristorante preferito. In tutti i ristoranti c’è molto ordine, il distanziamento sociale è garantito, i tavoli sono ben distanziati fra loro, il personale adotta tutte le misure di sicurezza: camerieri con guanti e mascherina, temperatura degli avventori presa all’ingresso con il termo scanner, gel igienizzanti in bagno ed all’ingresso, registro delle presenze compilato correttamente. Proprio su questo punto –ci hanno segnalato alcuni ristoratori– diverse persone hanno protestato e qualcuno ha anche lasciato il locale. Forse serve maggior informazione su questa norma che è una delle regole imposte dal governo nazionale.

LEGGI ANCHE  FENOMENO BODY SHAMING, OTTIMO BILANCIO DEL WEBINAR DI UNIME

IL TRAFFICO

Siamo molto lontani dall’ atmosfera della vera  movida. Niente super traffico da venerdì sera, traffico invece ordinato, per le strade si sono visti soprattutto motocicli e soprattutto le immancabili auto in doppia fila nel centro storico.

PIU’ APERITIVI E COCKTAIL BAR

Le presenze maggiori si sono registrate soprattutto in questi locali. Con i bicchieri in mano soprattutto giovani, ma non mancavano gli adulti. Finalmente è tornata la voglia di riprendersi la città, di tornare ad una certa normalità che ancora appare appena accennata. Nel centro storico tanti tavolini all’ aperto, niente musica, ma solo tante buone chiacchere.

STASERA IL PRIMO SABATO DELLA FASE DUE

Stasera si riparte, ci si attende una conferma, sempre nel rispetto delle regole. A proposito di queste ultime, le forze dell’ordine hanno annunciato per le prossime ore controlli maggiori e certamente stasera le divise per le strade e nei locali si rivedranno. E’ opportuno dunque, che soprattutto per le strade vengano indossate le mascherine e siano rispettate le regole sul distanziamento sociale.

LEGGI ANCHE  L'ITALIA INVESTE NELLE DONNE: IL FONDO PER LE IMPRESE "ROSA"

Quanto ai ristoratori per stasera diverse prenotazioni -hanno riferito alcuni di loro- sono già arrivate, ci si aspetta di avere numeri più importanti di ieri,  intanto si va avanti piano in attesa di potere lavorare all’ esterno dove, il Comune di Messina in linea con tutti gli altri d’ Italia, consentirà di avere spazi all’ esterno in modo da avere più tavoli per lavorare. Ma in attesa di tutto questo adesso servono “solo tre cose”: prudenza sempre, ottimismo e soprattutto i promessi aiuti dello stato che ancora non arrivano.