FASE DUE: DA STASERA PRIMO WEEK END CON RISTORANTI E RITROVI APERTI.

[cmsmasters_row][cmsmasters_column data_width=”1/1″][cmsmasters_text]

 

Con la riapertura al pubblico di ristoranti, bar e ritrovi parte stasera  il primo vero week end della fase due. Annunciati controlli per il rispetto delle regole. Me Style lo seguirà con una gallery continuamente aggiornata.

Da stasera il primo  week end dopo il lockdown, come saranno le città? I giovani affolleranno le strade del centro? Nei bar e nei ristoranti si tornerà per la cena e per l’aperitivo del fine settimana?

Nei giorni scorsi per la verità i numeri sono stati bassini, ma questo era prevedibile, ma da stasera, grazie  anche alle annunciate belle condizioni climatiche, l’atmosfera dovrebbe essere diversa, almeno lo sperano i tanti operatori del settore della ristorazione.

LEGGI ANCHE  NUOVA ORDINANZA MUSUMECI: COSA CAMBIA PER LE FESTE

Me Style vi offrirà una gallery in tempo reale della città di Messina e domani un reportage fotografico ricco di considerazioni per capire se la ristorazione, in questo momento, può tornare ad alzare la testa.

Come hanno detto le organizzazioni di categoria non tutte le attività hanno riaperto, alcune attendono l’inizio dell’estate per muoversi meglio all’aperto, altre stanno ancora riflettendo, i più coraggiosi ed i più organizzati, anche per non perdere i loro clienti, sono tornati in  pista.

All’interno tutte le prescrizioni vengono osservate, i camerieri indossano guanti e mascherine, i tavoli sono stati numericamente ridotti. Diciamolo pure il tempo delle cosiddette “pizzate” fra  gruppi di amici numerosi al momento non sembra possibile,  con l’estate potrebbe cambiare qualcosa.

LEGGI ANCHE  IL CUORE DI PALERMO TORNA A BATTERE PIANO

C’è anche chi continua il delivery e l’asporto, che in qualche modo ha funzionato, anche se lo smartworking con tante persone costrette al lavoro da casa ne  ha sofferto un po’.

Dopo le immagini della movida disordinata di Palermo e di Milano probabilmente stasera ci saranno dei controlli per il rispetto delle distanze sociale e dell’obbligo delle mascherine.

La fase due, come è stato più volte detto, non è quella del ritorno ai party ma della ripartenza con responsabilità. E questo dipende da tutti, assolutamente da tutti. Vedremo come andrà, intanto in bocca al lupo a chi stasera si prepara comunque ad un ritorno ad una certa normalità.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI