ELENA SOFIA RICCI E IL SUO STREET FOOD NELLA FICTION “VIVI E LASCIA VIVERE”

[cmsmasters_row][cmsmasters_column data_width=”1/1″][cmsmasters_text]

E’ la storia di una rinascita
quella che approderà su Rai 1 domani sera in prima tv con “Vivi e lascia
vivere”, per la regia di Pappi Corsicato e che vedrà come protagonista Elena
Sofia Ricci. L’attrice dà il volto a Laura Ruggero, una donna che dopo una tragedia
che sconvolge la vita della sua famiglia si riscopre forte e coraggiosa e
riesce a reinventarsi un futuro anche grazie alla sua passione per la cucina.
Il personaggio di Laura trae ispirazione dalla celebre Filumena Marturano di eduardiana
memoria e anche la storia si snoda sullo sfondo di una Napoli vivace e
colorata, dinamica ed estremamente ricca di energia.

LEGGI ANCHE  SUPPLI' AL TELEFONO: SUA MAESTA' IL RE DELLO STREET FOOD ROMANO

LA TRAMA

Un grande segreto di famiglia
gelosamente custodito dà il via alla storia della famiglia Ruggero: la
cinquantenne Laura, che lavora come cuoca in una mensa, il marito Renato con
cui la protagonista è sposata da 20 anni e che suona a bordo delle navi da
crociera e i due figli adolescenti. Una vita apparentemente come tante fino al
giorno in cui Laura, di ritorno da un misterioso viaggio, parla ai figli e
comunica loro una terribile notizia: il padre non c’è più. Renato Ruggero è
morto in un incendio mentre la nave su cui era imbarcato era in sosta a
Tenerife.

LEGGI ANCHE  SQUID GAME: LA SECONDA STAGIONE SI FARÀ

Dalla cenere di quell’incendio,
dal mistero che avvolge quella morte la vita di Laura cambia profondamente. La
donna si reinventa insieme a tutta la famiglia. Riscopre il suo talento per la
cucina e dal nulla avvia un nuovo progetto, un’attività di street food. Anche
l’amore si fa strada nel cuore di Laura, con un uomo che torna dal passato e
che sconvolgerà nuovamente gli equilibri ricostruiti a fatica. Cosa ne sarà del
suo segreto? Per scoprirlo basta seguire “Vivi e lascia vivere”, da domani sera
su Rai 1.

[/cmsmasters_text][/cmsmasters_column][/cmsmasters_row]

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
SEGUICI SUI SOCIAL

IN EVIDENZA

PIÙ RECENTI

PIÙ LETTI